chiaramu

site/situation-specific art

8-30 Gennaio 2019 – Residenza Ambiente#2, Macro Asilo, Roma.
Progetto di arte relazionale ed installazione.
Partecipanti: Simona Cassano, Veronica Cosimelli, Rosanna D’Amato, Giuditta Greco, Francesca Inglese.
In collaborazione con: Macro Asilo, Centro Regionale Sant’Alessio – Margherita di Savoia per i Ciechi di Roma, Fondazione Pietro e Alberto Rossini, Scuola Mad Decode International e Il Sogno nel Cassetto.

Presentato come un “viaggio tattile nell’immaginario di chi non possiede immagine ma altri sensi per vedere e comunicare il mondo”, il progetto ha coinvolto 5 performers cieche dalla nascita. Abbiamo investigato insieme l’immaginario di chi – sulla carta – non conosce l’immagine ma possiede intense immaginazioni e lo abbiamo trasformato in un linguaggio simbolico ma al contempo tattile e corporeo. Questo processo si è svolto nell’Ambiente 2 del museo Macro mediante un laboratorio permanente, chiuso al pubblico, durante la prima metà del mese.
Dal 18 al 30 Gennaio le performers hanno poi dialogato con un visitatore alla volta del museo, restituendo le elaborazioni tattili a cui abbiamo lavorato insieme e realizzando ogni giorno molteplici performances aperte a tutti. I visitatori hanno dunque accettato di varcare la tenda che li separava dal resto, di rispettare il silenzio imposto e vivere un mutuo scambio fatto di corpi, insieme intimi ed alieni, che si sono incontrati ed accolti nella penombra, sperimentando il fenomeno di guadagnare un centro grazie al contatto con l’altro, guadagnare un abbandono ed un ascolto del sé.

Macro Asilo / Chiara Mu,  video-intervista (31 gennaio 2019)

Video-Impronte (no audio, solo immagini)


credits:
Gianfranco D’Alonzo, Gianni Piacentini, Cecilia Casorati, Micol Di Veroli, Paolo Martore, Paolina Baruchello, Manuela Gavagnin, Maria Monti, Alessandra Monaco, Claudia Di Manno, Jennifer Panepuccia, Anastasia Guantini, Emma Di Ienno, Enrico Di Ienno, Eileen Stevenson, Simone Valente & MonkeysVideoLab, Claudia Pecoraro, Cecilia Pecorelli, Giorgio De Finis & Palaexpo